Iniziative culturali

Da venerdì 6 a domenica 8 settembre 2019, in occasione della 59° edizione dell’Antico Sposalizio Selargino, sarà possibile visitare alcuni importanti luoghi di interesse storico-culturale di Selargius.

ex caserma cavalleggeri selargius

Civica struttura Museale Ex Caserma dei Cavalleggieri – via Dante, 2

Visite guidate a cura di Maria Antonietta Atzeni, archeologa dell’ente gestore Bios

Mostra della filopittrice Anna Beatrice Lai, dell’artista Annalisa Caredda e della designer Mara Damiani

Il fabbricato, noto come Carcere Aragonese, rappresenta uno dei più antichi edifici selargini che nel corso degli anni ha subito numerose modifiche per le diverse destinazioni d’uso. Alcune fonti documentano che nella prima metà del XIV sec. nell’area venne edificata una piccola fortezza per volontà del sovrano arborense Mariano IV. In età feudale fu sede del Carcere e del Tribunale della Baronia di San Michele e della Giudicatura Mandamentale. Fu poi Caserma dei Cavalleggeri di Sardegna e dei Reali Carabinieri (1864) per essere poi identificata come Caserma Beccia a seguito del loro trasferimento (1957). Sulle vie Roma e Dante la struttura presenta muri bastionati a protezione del torrente che scorreva nelle sue vicinanze. L’ingresso al fabbricato si apre sulla via Dante attraverso un portale con arco a tutto sesto e una modanatura in malta di calce. All’interno un piccolo cortile immette in un edificio con pianta a L che constava di sette stanze al piano terra e quattro al primo, dove sono ancora riconoscibili le finestre a bocca di lupo. A piano terra un piccolo portico presenta decorazioni con fregi ornamentali che ricordano la tipologia della casa aragonese. Restaurato di recente è attualmente adibito a struttura museale.

Chiesa di San Giuliano – via San Nicolò s.n.c.

Visite guidate a cura delle dott.sse Irene Bachetti e Melania Garau

Laboratorio ceramico per grandi e piccini a cura di Roberto Pulli

La Chiesa di San Giuliano, edificata in stile romanico tra il secolo XII e il XIII, è probabilmente intitolata al Santo patrono dei viandanti, come sembrerebbe indirizzare un’insegna da pellegrino rinvenuta durante scavi archeologici che hanno portato alla luce alcune tombe medievali. La chiesetta documenta aggiunte e adattamenti effettuati in diversi momenti. Si compone di un’aula a tre navate, scandite da pilastri e coperta con volte in legno. La facciata è arricchita da un campanile a vela. Nel 1600 fu munita di un portico poggiante su colonne di spoglio a imitazione delle lollas delle case campidanesi. All’interno è custodito un crocefisso ligneo di fine 1500 e una acquasantiera (1664) con una scritta in catalano. Il dipinto raffigurante la Vergine con Bambino (1785) è opera del fiorentino Michele Medici. In occasione dell’Antico Sposalizio Selargino si celebra il rito de Sa Promissa.

Chiesa di Sant’Antonio Abate – vico Maria Vergine Assunta, 7

Visite guidate a cura delle dott.sse Irene Bacchetti e Melania Garau

Mostra pittorica degli artisti Mari Teresa Corona, Salvatore Cogoni, Immacolata Concu, Sergio Melis e Maria Cristina Atzeni

Racchiusa in una piccola corte, la chiesa, dedicata a Sant’Antoni de su fogu, venne edificata in stile neogotico nel 1950 sullo stesso sito di una più antica chiesetta risalente alla seconda metà del ‘600 e smembrata, presumibilmente, nel 1786 per il rifacimento dell’altare maggiore. Attualmente il sacro edificio presenta una facciata a cuspide, con un bel rosone traforato, un campanile a vela e, sopra il portale a doppio battente, una lunetta con l’immagine del Santo. Ai lati dell’unica navata si aprono due cappelle con volta a crociera e una piccola gemma centrale. Tra i pezzi più pregevoli un ex-voto con l’immagine della Madonna d’Itria e di Sant’Efisio, raffigurante il salvataggio di un uomo in procinto di annegare nel fiume di Pula (1883).

Gli orari di apertura

Venerdì 6 settembre 2019, dalle 18 alle 21

Sabato 7 settembre 2019, dalle 18 alle 22

Domenica 8 settembre 2019, dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 23

Info Point

Presso l’Info Point situato tra via San Lussorio e via Manin si potranno avere tutti i dettagli dell’intera programmazione della 59° edizione dell’Antico Sposalizio Selargino.

A cura di Gruppo Archeologico Selargino, ACUAS e Consulta Anziani di Selargius

AREE PARCHEGGIO

Dal 3 all’8 settembre

Villaggio enogastronomico